Itinerari di viaggio Thailandia

12 Giorni in Thailandia tra Bangkok e Krabi (parte 1)

La Thailandia è un paese del Sud-Est Asiatico, e probabilmente, il più apprezzato e conosciuto dagli occidentali. Questo meraviglioso Paese è noto per le spiagge paradisiache, gli sfarzosi palazzi reali, le antiche rovine e gli straordinari templi dedicati a Buddha. La Thailandia è la meta ideale per chiunque, sia per chi ama visitare le città, sia per chi preferisce rilassarsi al mare, ma anche per chi predilige entrare in contatto con una cultura molto spirituale. Dai grattacieli allo street food di Bangkok, dai faraglioni alle spiagge nascoste di Krabi, dai Buddha ricoperti d’oro ai templi più modesti, ma ricchi di sacralità, chi visita la Thailandia ha l’imbarazzo della scelta. È un paradiso di cui facilmente vi innamorerete. Ecco un itinerario di 12 giorni in Thailandia tra Bangkok e Krabi.

Voli

  • Omanair Milano Malpensa – Bangkok Suvarnabhumi con scalo a Muscat 19/10/2015 – 31/10/2015 (€324,00)
  • ThaiairAsia Bangkok Don Mueang – Krabi 23/10/2015 – 30/10/2015 (€40,00)

Sistemazioni

12 Giorni in Thailandia: prima tappa Bangkok

GIORNO 1: decolliamo da Milano Malpensa in tarda serata.

GIORNO 2: atterriamo a Bangkok nel tardo pomeriggio e, nonostante l’ora, il caldo e l’umido si fanno ancora sentire. Prendiamo la metro in direzione di Silom Road (€2,00) e in un’ora e mezza raggiungiamo l’albergo.

GIORNO 3: prendiamo un tuc tuc (€1,50) in Silom Road in direzione di Chinatown. Prima tappa della giornata il Wat Traimit, il Buddha d’Oro. Visitiamo tutto il complesso (€1,10), al cui interno si trova la più grande statua di Buddha in oro massiccio al mondo e poi proseguiamo per le vie di Chinatown. Qui camminando tra le bancarelle sembra di essere stati catapultati in un altro paese. Si susseguono banchetti di ferramenta ad altri che vendono zampe di gallina contro il malocchio, farmacie intervallate da centinaia di oreficerie, per placare l’ossessione degli asiatici per l’oro.

Thailandia - Wat Traimit, il Buddha d'Oro

Dopo la passeggiata prendiamo un altro tuc tuc (€1,50) e ci facciamo portare a Siam Square, il quartiere più moderno della città. Lasciamo quindi templi e bancarelle tradizionali, per grattacieli di spropositata altezza e un caos pazzesco dovuto al traffico. Pranziamo al food court del MBK Center, uno dei centri commerciali più grandi della città. Con la pancia piena, facciamo un giro tra gli enormi palazzi e i motorini che sfrecciano ovunque e più tardi torniamo in albergo con un altro tuc tuc (€2,00). Usciamo a cena e poi un giro tra le bancarelle di Silom Road.

GIORNO 4: prendiamo un tuc tuc (€2,00) in direzione Wat Phra Kaew e Gran Palazzo Reale. Qui visitiamo prima il Wat Pho, un enorme complesso di splendidi templi al cui interno si trova il Buddha Rovesciato (€2,80), e poi il Palazzo Reale. Purtroppo non possiamo visitare il Wat Arun, in quanto chiuso per restauri, così ci fermiamo a pranzare in una bancarella vicino al molo. Continuiamo verso il vicino mercato degli amuleti perdendoci tra i vicoli e i banchetti che vendono qualsiasi tipo di medaglia o portafortuna che vi venga in mente. Nel tardo pomeriggio riprendiamo un tuc tuc (€3,00) per l’albergo. Dopo cena ci uniamo alle celebrazioni della festa del Kathina che si svolgono lungo Silom Road con fiori, incensi, balli, canti e statue giganti portate dai monaci buddhisti.

Il complesso di templi di Wat Pho

12 Giorni in Thailandia: in viaggio verso Krabi

GIORNO 5: ci dirigiamo alla stazione Bang Sue per prendere il treno verso l’aeroporto Don Mueang (€1,00), dove alle 15:30 prendiamo il volo per Krabi. Arriviamo a destinazione in un’ora e mezza e dall’aeroporto prendiamo un bus per AoNang (€2,00) che porta tutti i passeggeri direttamente al proprio albergo. Il viaggio è molto lungo viste le numerose fermate effettuate e dopo circa due ore arriviamo al nostro albergo.

GIORNO 6: usciamo per andare in spiaggia, anche se il tempo non è dei migliori, e arriviamo alla spiaggia di Noppharat Thara. Per pranzo torniamo nella strada principale dove scoviamo una piazzetta con molti chioschi di cibo thai e facciamo la scoperta di May&Zin Restaurant, un piccolo ristorante gestito da marito e moglie dove assaggiamo i yellow noodles con gamberi e germogli di soia, i più buoni che abbiamo mai mangiato! Nel pomeriggio ci rilassiamo ad AoNang Beach, dove godiamo di uno splendido tramonto sul mare. A cena mangiamo street food nella strada principale.

Tramonto ad AoNang Beach

Leggi anche “12 Giorni in Thailandia tra Bangkok e Krabi (parte 2)

Se il nostro articolo ti è piaciuto non dimenticare di lasciare un commento o condividere sui social. A presto!

No Comments Found

Leave a Reply