Italia Umbria

Perugia e Assisi: tra spiritualità, natura e cultura

L’Umbria è una regione situata nel centro del nostro Bel Paese, attraversata interamente dall’Appenino umbro-marchigiano, e non è bagnata dal mare. È una regione ricca di scorci di natura incontaminata, parchi naturali e oasi verdi dove vivono allo stato brado centinaia di specie animali, alcune in via d’estinzione. Per questo viene chiamata “cuore verde d’Italia“. Il paesaggio è un continuo susseguirsi di montagne dalle cime arrotondate, dolci colline dai fianchi morbidi e ampie vallate pianeggianti. Ma oltre le bellezze della natura c’è di più. L’Umbria è una delle culle della spiritualità italiana, grazie a San Francesco, Santa Chiara e San Benedetto da Norcia. Inoltre chiese, cattedrali e palazzi storici sono ancora oggi la testimonianza della grande produzione artistica che diede all’Umbria capolavori di inestimabile bellezza. Per ammirare e comprendere la grandezza della regione e le sue meraviglie, dovrete sicuramente partire con una visita a Perugia e Assisi.

Perugia

Perugia è un piccolo gioiello italiano, capoluogo della regione Umbria. Nell’aspetto e nello stile di vita dei suoi abitanti, ricorda molto una cittadina medioevale ben conservata e fortificata. In realtà però, è una città dai ritmi intensi grazie alla presenza di una delle più antiche Università di tutta Italia e alla più importante Università per stranieri. Non è quindi solo una città turistica ricca di tesori artistici, culturali e monumentali, ma anche un luogo da scoprire e vivere intensamente. Perugia è un continuo sali-scendi, tra strette stradine medioevali che si aprono con panorami mozzafiato sulla natura circostante, e scorci artistici di inestimabile bellezza.

Piazza IV Novembre con la Fontana Maggiore
Piazza IV Novembre con la Fontana Maggiore

Itinerario nel centro storico

Il vostro itinerario nel centro storico non può che partire dal cuore pulsante di Perugia, e cioè piazza IV Novembre, dove si trova la celebre Fontana Maggiore, simbolo della città. Nella stessa piazza si trovano anche la Cattedrale di San Lorenzo e l’imponente Palazzo dei Priori, in stile gotico. All’interno di questo palazzo ha sede la Galleria Nazionale dell’Umbria che custodisce una collezione di capolavori artistici dei più grandi pittori della storia dell’arte italiana, come Duccio di Buoninsegna, Piero della Francesca, Beato Angelico, il Pinturicchio e il Perugino, maestro di Raffaello. Poco distante dalla piazza è possibile trovare il Pozzo Etrusco, un’incredibile opera idraulica di 37 metri di profondità per oltre 5 metri di diametro, che fungeva nel passato da serbatoio idrico.

Dalla piazza parte corso Vannucci, via dello shopping e dei locali storici, e fulcro sociale della vita perugina. Nelle vicinanze del corso si trova la Rocca Paolina, un’antica fortezza voluta da Papa Paolo III e realizzata con l’intento di rendere la città più sicura. Vicino alla cattedrale, da Porta Sant’Angelo si erge l’antico acquedotto medioevale di Perugia, che offre una delle passeggiate più belle d’Italia. In questa zona molto caratteristica, tra ponti, archi e case basse e colorate, si può passeggiare esplorando i vari scorci tra i vicoletti in salita. Oltre alle bellezze del centro storico, Perugia è anche nota per la Perugina, lo storico marchio specializzato nella produzione di cioccolato. Per i più golosi il consiglio è di visitare la città ad ottobre, quando si svolge l’Eurochocolate, una manifestazione interamente dedicata al cioccolato.

Perugia - L'antico acquedotto medioevale
L’antico acquedotto medioevale

Assisi

Come scrisse Giosuè Carducci, “Assisi è una gran bella cosa, paese, città e santuario“. Assisi è una cittadina collinare dell’Umbria, culla della spiritualità italiana e città simbolo della pace e della fratellanza. Questo borgo è famoso per aver dato i natali a uno dei santi più conosciuti e venerati al mondo, San Francesco d’Assisi. Proprio qui infatti, nacque e visse il santo che abbandonò tutto per dedicarsi a una vita di povertà e preghiera, cercando di aiutare il prossimo. Non a caso la città è una delle principali mete di pellegrinaggio italiane e dal 2000 è stata inserita tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Assisi è un agglomerato di meraviglie architettoniche e culturali, immerso in una storia magica, ricca di emozioni e valori. Non è solo una città da visitare, ma un luogo sacro da rispettare.

Scorcio sui tetti di Assisi
Scorcio sui tetti di Assisi

Itinerario nel centro storico

Ovviamente, l’itinerario nel centro di Assisi parte dalla magnifica Basilica di San Francesco, una sorta di roccaforte costruita nel 1230 e costituita da due chiese: la Basilica inferiore e quella superiore. All’interno delle due chiese è custodita una buona parte della storia dell’arte italiana, da Cimabue a Giotto, dai Lorenzetti a Simone Martini. Proprio qui Giotto dipinse i celebri affreschi che in 28 quadri rappresentano la vita di San Francesco. Nella chiesa inferiore si trova la cripta con i resti del Santo. Proseguendo per via San Francesco si raggiunge piazza del Comune dove troneggia il maestoso Tempio di Minerva, un vero gioiello d’arte antica.

Percorrendo le orme del Santo, è possibile visitare la Chiesa Nuova, realizzata nel ‘600 sulla casa natale di San Francesco, e l’oratorio di S. Francesco piccolino, dove pare sia proprio nato il Santo. In questa città che trasuda spiritualità da ogni angolo, si trova anche la Basilica di Santa Chiara. La chiesa è dedicata alla Santa che affascinata da San Francesco decise a 18 anni di fuggire dalla ricchezza e unirsi a Francesco e ad altri frati per seguire la propria vocazione. All’interno della Basilica è possibile ammirare le reliquie dei due Santi, i resti di Santa Chiara e il crocefisso ligneo che, secondo la leggenda, parlò a San Francesco e lo spinse a intraprendere la sua scelta di vita.

La Basilica di San Francesco
La Basilica di San Francesco

Se il nostro articolo ti è piaciuto non dimenticarti di lasciare un commento o condividere sui social. A presto!

No Comments Found

Leave a Reply